Mario Quintin nasce a La Habana il 6 dicembre 1966.

Mario Quintin_Biografia

Gia’ all’età di 7 anni inizia a partecipare alle attività culturali e sportive della sua scuola nella ‘Ciudad Escolar Jose Martì’.

Nel 1980, all’età di 14 anni entra come componente nel gruppo di balli popolare ‘Pinos Nuevos’ sotto la direzione della dott.ssa Elda Palacios
(che fu assessore nazionale di musica e danza del Ministero della Cultura di Cuba) presso la casa della Cultura del Municipio ‘Cerro’.

Mario Quintin_Biografia

Nel 1982, il gruppo partecipa al Festival Nazionale Musica e Danza presso il teatro Oriente di Santiago de Cuba e si classifica primo a pari merito con il Gruppo di danza ‘Manaybo’, sotto la direzione artistica di Irma Casola della casa della cultura del Municipio ‘Marianao’.

Nel 1983 partecipa al Festival Internazionale della Cultura e della Danza di Varadero, uno dei più importanti dell’epoca, e il gruppo si classifica secondo.
Nello stesso periodo inizia le tournee con il Gruppo ‘Pinos Nuevos’ avendo ormai raggiunto rispetto e fama nella sfera artistica anche grazie alla partecipazione attiva a numerose manifestazioni in zone turistiche quali GuardalaVaca, Valle de Vinales, Marina Hemingway, Hotel International de Varadero, Teatro America.

Nel 1986, a causa dell’interferenza del padre, parte per l’URSS, in Georgia, dove consegue la Laurea breve in ‘Idroacustica’. Anche in Urss, il suo impegno per la danza continua e ha la possibilità di conoscere Alexander Pink, uno dei primi ballerini della Georgia. Inizia così a studiare danza classica e a conoscere altri ballerini che lo aiuteranno ad organizzare e dirigere il Primo carnevale nella città di Poti, nel 1988.

Mario Quintin_Biografia

Nel 1990 torna a Cuba, e, dopo avere definitivamente convinto il padre riguardo la sua scelta professionale, entra a far parte del Gruppo Folkloristico ‘Alafia’ sotto la direzionedella dott.ssa Elda Palaciao e sotto la direzione artistica del prof. Domingo Mariano Pau Despaigne, primo ballerino del Conjunto Folklorico Nacional.

Nel 1992, con questo gruppo di ballo, vince il ‘Wamilere’ di Guanabacoa (il festival nazionale flokloristico più importante di Cuba).

Con l’opera ‘Nace un Rey’ partecipano a varie manifestazioni dedicate a personaggi importanti della cultura quali il Presidente dell’Associazione per la Cultura Afrocubana della Nigeria, il Presidente dell’UNEAC (Unione Nazionale Scrittori ed Artisti Cubani), il Ministro della Cultura di Cuba.

Nel 1996 il Gruppo è invitato dal Ministero della Cultura della Danimarca per un interscambio culturale. La tournee dura un mese durante il quale vengono fatte diversi spettacoli in teatri ed in televisione e termina nella città di Copenaghen.

Al ritorno a Cuba inizia la prima collaborazione con il Conjunto Folklorico Nacional nel teatro ‘Mella’ ed il gruppo viene invitato a ballare a ‘La Pena del Ambia’, ‘Sabado de la Rumba’, Callejon de Hamet, Calle 8, Parque de Trillo.

Nel 1995 inizia a studiare nel ISA (Istituto Superiore di Arte) con maestri come Emilio Ofarri, primo ballerino del Conjunto Folklorico Nacional, Juan Jesus Ortiz, primo ballerino del Conjunto Folklorico Nacional, Zara Lameron, presidente dell’Associazione Nazionale Musica e Danza, Graciela Chao direttrice dell’ISA.

Mario Quintin_Biografia

Nel 1996 presenta alla Associazione ‘Hermanos Saiz’ il progetto relativo alla creazione di un gruppo di ballo in collaborazione con il suo amico Ivan Valdespino ,ballerino solista del Conjunto Folklorico Nacional, soprannominato ‘Elleife’.

Il gruppo da lui creato partecipa a varie manifestazioni nei Municipi de La Habana.

Nel 1997 viene in tournee in Italia per un mese e balla in vari locali quali il ‘Bandana’ di Latina, ‘Baia Imperiale’ di Riccione, ‘Zanussi’ di Roma, 747 di Roma insieme a Graciela Chao Carbonero.

Mario Quintin_Biografia

Quando torna a Cuba inizia i corsi all’interno del Conjunto Folklorico Nacional ed entra nella compagnia ‘Rueda de Casino’ sotto la direzione di Juan Gomez.

Fra le varie attività svolte con questa Compagnia, si annoverano ad esempio nel 1998 la partecipazione al programma televisivo ‘Buscando al sonero’ insieme a Manolito Simonet Y Su Trabuco e le rappresentazioni settimanali al Palacio de la Rumba di Varadero.

Nel febbraio 1999 arriva in Italia dove inizia la sua attività di maestro, coreografo e ballerino. Da vero pioniere, apre a Roma i primi corsi di Afro e Rumba, affermandosi dove viene soprannominato “El Rumbero Mayor”.

Nel corso degli anni trascorsi in Italia ha fatto spettacoli e stage in molte città come Napoli, Pescara, Teramo, Lecce, Palermo, Cagliari, Foggia, Ferrara, Latina, Pomezia, Bologna Riccione, Rimini, Grosseto etc…

Nel 2008, novità assoluta, realizza il suo sogno: riunire i migliori rappresentanti della cultura Afro-Cubana in una manifestazione Unica, e con il patrocinio dell’ Oficina Cultural dell’Ambasciata di Cuba nell’ambito delle manifestazioni del mese della Cultura Cubana, ha luogo in Roma il primo “AfroRumbaFestival”.

Nell’ultimo anno ha partecipato a Festival di grande rilevanza anche in Polonia e Spagna. Tutt’ora prosegue l’attività di maestro nella sua scuola Accademia Son Rumba.

  • MQJ3_2 MQJ3_2
  • MQJ_2 MQJ_2
  • 20140814_180357_2_1024 20140814_180357_2_1024
  • 20140814_175300_2_1024 20140814_175300_2_1024
  • 20140814_175308_1024 20140814_175308_1024
  • 20140814_175336_1024 20140814_175336_1024
  • 20140814_175449_2_1024 20140814_175449_2_1024
  • 20140814_175512_2_1024 20140814_175512_2_1024